contact us

Cartography

Hiking maps, maps and atlases, cartography around the world. Maps of the trails, cartography for cyclotourism and mountain biking

Mountain

Alpine guides, hiking guides, technical manuals for summer and winter mountaineering. Mountain literature and filmography

Navigation

Nautical manuals, nautical cartography, books and literature for sailboat and motor

Travels

Travel guides and travel literature for Italy, Europe and the rest of the world

Military

Collection of the best publications (books and DVDs) on the mountain war on the Alps and the rest of Italy and Europe
advanced search

refine by

category
places/characters
publishers
4 results in Claude Marthaler
-5%
€ 15,68
Hasta la bicicleta siempre!
-5%
€ 15,68
Il canto delle ruote
-5%
€ 13,30
L'insostenibile leggerezza della bicicletta
-5%
€ 13,78
Lo zen e l'arte di andare in bicicletta

Claude Marthaler

Nasce nel 1960 a Ginevra dove tutt’ora vive. “Segnato” fin da bambino dalla bicicletta (una cicatrice sul sopracciglio sinistro ricorda lo scontro con una bici) compirà i suoi primi giri da adolescente. Dopo una rovinosa caduta con il deltaplano e sei mesi di ospedale, tutti gli dicono che non potrà più riprendere a pedalare. E invece Claude rimonta in sella prima percorrendo l’Europa e poi spingendosi vicino al tetto del mondo in Himalaya. Dal 1994 parte per un giro del mondo in bicicletta che lo vedrà rientrare a Ginevra sette anni più tardi, ormai nomade a pedali, senza più una residenza fissa, con la sua sola bici come “bene personale”. Da questo viaggio nasce il libro “Il canto delle ruote” (Ediciclo, 2008), prima pubblicato in Svizzera e in Francia da Olizane e poi in Germania da Reise Know-How, un reportage appassionato e denso di avventure che è diventato un successo editoriale europeo; e il film documentario “La fin du voyage”, trasmesso in tutto il territorio elvetico. Parallelamente esce, sempre in Svizzera, “Dans la roue du monde” (edizioni Glènat) un volume fotografico che ripercorre i suoi sette anni e spiega cosa significa per Marthaler andare in bicicletta. “La vita e altre forature” nasce dai testi pubblicati in quel libro. Nel 2005 Claude rimonta in sella assieme alla sua compagna per un altro periplo di tre anni che lo porterà a percorrere soprattutto i paesi che ama: l’Asia, l’India, il Nepal, il Tibet, e ancora l’Himalaya e le sue amate montagne. Da questo secondo importante viaggio nasce “Entre selle et terre”, pubblicato nel marzo 2009 in Svizzera, libro con il quale ha girato i principali festival europei di letteratura e di viaggio.