contact us

Cartography

Hiking maps, maps and atlases, cartography around the world. Maps of the trails, cartography for cyclotourism and mountain biking

Mountain

Alpine guides, hiking guides, technical manuals for summer and winter mountaineering. Mountain literature and filmography

Navigation

Nautical manuals, nautical cartography, books and literature for sailboat and motor

Travels

Travel guides and travel literature for Italy, Europe and the rest of the world

Military

Collection of the best publications (books and DVDs) on the mountain war on the Alps and the rest of Italy and Europe
advanced search
back
-20%

Quattro passi in famiglia

Trekking, escursioni e bicicletta in Trentino Alto Adige

66 giornate outdoor e tanti altri suggerimenti

Questo libro nasce per condividere le esperienze degli ultimi anni in giro per le montagne italiane, con la famiglia e con gli amici, in particolare itinerari di più giorni effettuati dormendo in rifugio. Quando sono nate le nostre figlie, ci siamo subito ingegnati per capire come condividere anche con loro, la nostra passione per la montagna e per gli ambienti naturali in genere. Abbiamo iniziato a cercare percorsi di trekking semplici e luoghi che potessero interessare anche loro, soprattutto ci siamo sforzati di trovare metodi per avvicinarle alla montagna in maniera divertente, tramite storie, giochi e giri in rifugi. Ora che hanno dieci e dodici anni sono loro che ogni estate non possono rinunciare all'usuale "giro dei rifugi", apprezzando i panorami e la vita di montagna ed è una gioia sentirle raccontare ai loro amici le avventure vissute durante l'estate. Nel tempo i percorsi sono diventati più lunghi e impegnativi anche se chiaramente prima di iniziare un'escursione occorre valutare, oltre all'età, la capacità fisica di ognuno e la sua motivazione. Occorre effettuare le soste necessarie, non devono mancare acqua, ma soprattutto cioccolato ed altri snack da consumare durante il percorso. I bambini e ragazzi si stancano facilmente. è importante monitorare il peso dello zainetto e quando necessario portare il peso al posto del bambino. A seconda dell'età è importante cercare lungo il percorso motivi d'interesse: fotografie, riconoscimento delle piante e di animali, mettere i piedi nel torrente, cercare il sentiero, controllare la cartina, l'altimetro e la bussola, coinvolgerli nella scelta dell'itinerario, per i più piccoli raccontare storie sul bosco e su chi lo abita (folletti, ...), o narrare leggende del posto. Per questo motivo in questa guida per ogni escursione abbiamo voluto inserire questi suggerimenti. Questo libro vuole sia essere di spunto e di aiuto per chi vuole intraprendere un percorso itinerante in montagna, fornendo le indicazioni classiche che ci si aspetta di trovare in una guida: dislivello, tempi di percorrenza, cartine, ecc.., sia fornire un racconto personale di come noi abbiamo vissuto queste esperienze. Per ogni percorso saranno inoltre suggerite varianti e saranno forniti consigli su come accorciare o allungare i vari itinerari. Occorre tenere presente che in alcune valli più turistiche nei periodi di alta stagione i rifugi vanno prenotati con anticipo, specialmente se si è in gruppo. Ai ragazzi piace tantissimo dormire in rifugio, specialmente in camerata, anche se per comodità molte volte abbiamo optato per camerette da quattro posti. Nella scelta degli itinerari abbiamo privilegiato percorsi ad anello, o percorsi dove dalla località di arrivo fosse facile riprendere la macchina lasciata al parcheggio iniziale. Le illustrazioni sono di Sara Ilari, che ha vissuto questi itinerari da quando era piccola.

Mentre un adulto che va in montagna è generalmente appagato dal panorama, dall'ambiente grandioso e dal piacere di camminare, per un bambino piccolo questi non sono motivi d'interesse, il principale obiettivo è dato, infatti, dal gioco. Per questo motivo sono state suggerite attività da fare lungo il percorso; racconti di favole e leggende legate al bosco o alla zona che si sta visitando, fotografie di fiori e piante, da poter poi riconoscere con l'aiuto di un adulto e i punti di osservazione da cui si possono avvistare gli animali magari con il binocolo. è indicata lungo il percorso, la presenza di rifugi, con piccoli parchi gioco, laghi, dove far saltare i sassi o ruscelli da attraversare, la possibilità di raccogliere i frutti di bosco, in poche parole tutto quello che può rendere l'escursione più "giocosa". Premesso che i bambini non sono tutti uguali, ognuno potrà prendere questi spunti e utilizzarli in base alle proprie esigenze.
Per i bambini che crescono le motivazioni cambiano, inizia ad esserci la soddisfazione data dal raggiungimento della vetta, dall'avere eseguito un percorso più "difficile", o aver risalito un nevaio più ripido. L'importante è però sempre fare le cose per gradi e in sicurezza.
In questa fase i ragazzi vogliono essere coinvolti nella programmazione della gita e nella ricerca dell'itinerario. Un modo per farli sentire partecipi è metterli (quando possibile) alla testa del gruppo per cercare i segni del sentiero. Rimanere nei tempi di percorrenza indicata o mettere la firma sul libro di vetta diventa un motivo di orgoglio. Anche la responsabilizzazione nel prendersi cura della propria attrezzatura può essere una motivazione aggiuntiva. Un esempio è gestire il proprio zainetto in un primo tempo solo con qualche snack, poi con tutto il necessario per l'escursione.
• Punti di appoggio:
Nella scelta degli itinerari sono stati privilegiati quelli con molti punti di appoggio: baite, rifugi dove poter ripiegare in caso di mal tempo o di stanchezza.
Quando possibile sono state indicate modalità per abbreviare il percorso con jeep o impianti di risalita.
• Conciliare le esigenze degli adulti con quelle dei più piccoli:
Chiaramente sono i bambini a fare da padroni e a guidare le scelte principali, ma specialmente se si è in gruppo, ci si può ad un certo punto della giornata dividere e magari alcuni possono proseguire ed effettuare un'escursione più impegnativa mentre altri aspettano con i bambini più piccoli giocando in un luogo sicuro.
Per questo sono state individuate e descritte alcune delle possibili varianti.

Indice:
Trekking di più giorni 15
Dolomiti di Sesto 16
Altopiano di Fanes 26
Altopiano di Sennes 36
Traversata Braies - San Vigilio 42
Il Fronte del Lagazuoi 50
Sass Putia e Val di Funes 60
Val Gardena 70
La traversata del Sella 82
Val di Fassa 90
Traversata Val di Rabbi - Val di Peio 102
Escursioni a piedi 112
Prato Piazza e Monte Specie 112
Piz da Peres 114
Malga Rina e Col de Lè 116
Monte Cendles e Maneggio 118
Valle dei Mulini 120
Giro del Settsass - trincee 122
I Prati dell'Armentara 126
Giro Alpe di Siusi 128
Rifugio Tuckett 130
Lago Tovel 132
Itinerari in bicicletta 134
San Candido - Lienz 136
Dobbiaco - Brunico 140
Valle Aurina 144
Brunico - Campo Tures 148
Braies - Lago Di Braies 150
Brunico - Bressanone 152
Valle di Anterselva 156
San Vigilio - Rifugio Pederù 158
Il Giro del Lago di Resia 160
Ciclabile in Val di Sole 162
Giochi 164
Cosa mettere nello zaino 164
Il gioco dei timbri dei rifugi 165
Il gioco dell'erbario 167
Il gioco della dama montagnina 168
Il gioco dei vestiti 171
Riconosci gli animali 174

add to wish list
€ 15.92
instead of € 19.90
quantity
- 1 +
ship to :: Italia
Corriere espresso € 5.50
availability
available
add to cart