it
wishlist
login
mail

contattaci

Cartografia

Carte escursionistiche, carte stradali e atlanti, cartografia d'Italia e di tutto il mondo. Carte dei sentieri, cartografia per il cicloturismo e mountain bike

Montagna

Guide alpinistiche, guide escursionistiche, manuali tecnici per l'alpinismo estivo ed invernale. Letteratura e filmografia di montagna

Mare

Manuali nautici, cartografia nautica, libri e letteratura per la barca a vela e motore

Viaggi

Guide turistiche per viaggi e letteratura di viaggio per l'Italia, l'Europa e tutto il Mondo

Militaria

Raccolta delle migliori pubblicazioni (libri e dvd) sulla guerra in montagna sulle Alpi e sul resto d'Italia e d'Europa
ricerca avanzata ricerca avanzata
indietro
-5%
Taccuino di un nemico

Taccuino di un nemico

La Grande Guerra di un soldato ebreo nell'esercito tedesco

«Prima d'andarmene incido su un asse di sostegno della trincea dei versi di pace universale: "Oh, lasciatemi sognare un luogo in cui l'ebreo, il cristiano e il musulmano finalmente s'incontrino".»

Il diario di guerra di Otto, soldato tedesco di religione ebraica del 125° reggimento di fanteria Kaiser Friedrich, 7° Württemberg, apre inediti spiragli sull'ambiguo rapporto esistente tra tedeschi ed ebrei in anni in cui la Germania, più di ogni altra nazione europea, pareva aver posto le basi di una completa assimilazione del popolo eletto. La scrittura coinvolgente di questo ragazzo ci permette di osservare da vicino molte delle più importanti battaglie della Prima guerra mondiale. A cominciare dalla battaglia delle Frontiere e poi dal racconto della difficoltosa avanzata tedesca nelle immense pianure ghiacciate della Polonia centrale. La narrazione prosegue con la cronaca delle drammatiche giornate delle battaglie della Somme e di Arras, della terza battaglia di Ypres e della battaglia di Caporetto. Infine, dopo l'intensa descrizione dell'«offensiva di primavera», c'è solo l'attesa del ritorno in patria, periodo segnato dalla preoccupante crescita dell'antisemitismo. Ma neppure allora Otto perde la sua determinazione a servire il proprio paese in qualità di «soldato tedesco di religione ebraica».
L'11 novembre 1918 l'impero germanico sottoscrive l'armistizio: Otto, sopravvissuto a oltre quattro anni di guerra, incede stremato ma pieno di fiducia verso la Germania degli orrori.

aggiungi alla lista dei desideri
€ 16.15
invece di € 17.00
quantità
- 1 +
spedizione :: Italia
Corriere espresso € 5.50
disponibilità
mediamente spedito in 5/15 giorni
Aggiungi al carrello