contattaci

Cartografia

Carte escursionistiche, carte stradali e atlanti, cartografia d'Italia e di tutto il mondo. Carte dei sentieri, cartografia per il cicloturismo e mountain bike

Montagna

Guide alpinistiche, guide escursionistiche, manuali tecnici per l'alpinismo estivo ed invernale. Letteratura e filmografia di montagna

Nautica

Manuali nautici, cartografia nautica, libri e letteratura per la barca a vela e motore

Viaggi

Guide turistiche per viaggi e letteratura di viaggio per l'Italia, l'Europa e tutto il Mondo

Militaria

Raccolta delle migliori pubblicazioni (libri e dvd) sulla guerra in montagna sulle Alpi e sul resto d'Italia e d'Europa
ricerca avanzata
indietro
-5%

Iconografie delle montagne

Carta da collezione

Terzo e ultimo volume di una serie dedicata alle raccolte del Museo Nazionale della Montagna del CAI-Torino e nata con lo scopo di presentare al pubblico i pezzi più significativi del Centro Documentazione.

Una splendida raccolta inedita: dai manifesti turistici e commerciali alle carte varie delle montagne

Iconografie delle montagne presenta i manifesti del turismo e del commercio, ma anche le «carte» di vario tipo. Immagini di pezzi da collezione meno importanti hanno dato vita a un’iconografia che è spesso considerata umile e popolare: soggetti che hanno felicemente costruito una nuova immagine della montagna. Una storia che si può scoprire con un lungo viaggio, dalla fine del XIX secolo ad oggi, attraverso le pagine del libro.
 
Guardare lontano
Aldo Audisio
 
Sono gli anni Sessanta dell’Ottocento. Uno spartito stampato da un editore di New York e Montréal è testimone di un lungo viaggio attraverso l’immaginario. La Polka, dedicata al Monte Bianco, è il segno del successo di un’operazione nata nei primi anni del decennio precedente.
Albert Smith, un barbuto inglese, mediocre alpinista, 40° salitore del Monte Bianco nell’agosto del 1851, eccellente comunicatore di massa, era riuscito a scardinare il mondo statico dell’immaginario delle montagne. Anche grazie a lui cambiò l’iconografia. Le incisioni di grande qualità che da alcuni secoli avevano ritratto valli, vette, ghiacciai, ma anche villaggi e abitanti vennero rivisitate in una nuova dimensione.
La montagna venne promossa spettacolo, fu rappresentata per anni nella sala dell’Egyptian Hall a Piccadilly, a Londra, tra letture, proiezioni, veri cani San Bernardo e camosci trasferiti appositamente da Chamonix. Era il 1852, ma l’operazione si protrasse fino al 1858. 
La montagna venne venduta come gioco, teatrino tradizionale e prospettico, per figli (e genitori) o ventaglio per mogli (e figlie). Non mancavano neppure il piatto e la medaglietta, ambedue con il ritratto dell’eroe – sempre il signor Smith – o la Polka del Monte Bianco, a lui dedicata, diventata addirittura un successo mondiale e stampata anche oltreoceano.
Guardare lontano… 
 
Sommario

Presentazione

Guardare lontano
Aldo Audisio

Alla ricerca del tempo ricreato
Giuseppe Saglio

La «messa in scena» delle montagne
Annibale Salsa

Carta da collezione

Manifesti e copertine
Marco Cicolini
Manifesti
Copertine

Giochi da tavolo e figurine
Ulrich Schädler
Giochi da tavolo
Figurine

Ephemera
Enrico Sturani

Apparati
A cura di Aldo Audisio, Marco Cicolini, Antonella Lombardo
Schede
Illustrazioni
Nazioni
Luoghi
Bibliogarfia

Look far ahead
Aldo Audisio

The search for recreated time
Giuseppe Saglio

The “staging” of the mountainsAnnibale Salsa

Posters and Covers
Marco Cicolini

Board Games and Picture Cards
Ulrich Schädler

Ephemera
Enrico Sturani
aggiungi alla lista dei desideri
€ 42.75
invece di € 45.00
quantità
- 1 +
spedizione :: Italia
Corriere espresso € 5.50
disponibilità
mediamente spedito in 5/10 giorni
Aggiungi al carrello