contattaci

Cartografia

Carte escursionistiche, carte stradali e atlanti, cartografia d'Italia e di tutto il mondo. Carte dei sentieri, cartografia per il cicloturismo e mountain bike

Montagna

Guide alpinistiche, guide escursionistiche, manuali tecnici per l'alpinismo estivo ed invernale. Letteratura e filmografia di montagna

Nautica

Manuali nautici, cartografia nautica, libri e letteratura per la barca a vela e motore

Viaggi

Guide turistiche per viaggi e letteratura di viaggio per l'Italia, l'Europa e tutto il Mondo

Militaria

Raccolta delle migliori pubblicazioni (libri e dvd) sulla guerra in montagna sulle Alpi e sul resto d'Italia e d'Europa
ricerca avanzata
indietro
-15%

Frêney 1961

Tragedia sul Monte Bianco

L LIBRO: Dalla Val Veny, poco sopra Courmayeur, il Monte Bianco appare come una cattedrale di neve e granito, su cui incombono seracchi, creste, pareti divise tra loro da canaloni di ghiaccio. Proprio là in mezzo, nel punto culminante dell’intero versante, spicca un pilastro dalla forma rettilinea: il Pilone Centrale del Frêney. È su quel remoto lembo di roccia rossa che si è consumata, nel mese di luglio del 1961, una delle vicende più drammatiche della storia dell’alpinismo. Sette scalatori guidati da Walter Bonatti e Pierre Mazeaud si trovano intrappolati nella bufera. Per giorni le squadre di soccorso tentano di raggiungerli mentre l’Italia del miracolo economico, curiosa e partecipe, attende gli sviluppi. Dalla radio e dalla televisione i giornalisti Andrea Boscione ed Emilio Fede raccontano un dramma clamoroso che si consuma in diretta, ma che rimane lontano, invisibile dentro le nubi. Attraverso la scrittura potente ed evocativa di Marco Albino Ferrari la storia prende i contorni di un vero mito moderno. Uscito per la prima volta a metà anni Novanta, Frêney 1961 è diventato un classico della letteratura di montagna.

UN BRANO: "In quel momento di delirio, Oggioni nella sua mente rideva a squarciagola. Con quelle grandi risate dei malinconici, che mettono in ogni risata tutta la felicità possibile perché sanno che non tornerà presto. Oggioni rivedeva Bonatti e le luci di Courmayeur nella corsa verso valle di due anni prima. I tornanti della Val Veny. L’asfalto nero e bagnato di pioggia. I tornanti l’uno di fianco all’altro. Lui a destra, Walter a sinistra. E al tornante successivo lui a sinistra, Walter a destra. Giù in quella notte senza tempo. Due ore di corsa con gli scarponi pesanti. Sentiva i colpi sordi degli scarponi picchiargli nella mente come i boati del tuono. 'Pum, pum', e vedeva le luci di Courmayeur avvicinarsi tremolanti. «Sì, ti vedo Walter, ti vedo in quella notte sotto la pioggia», eravamo bagnati fin dentro le ossa. I capelli ci scendevano sulla fronte. «Ti ricordi?.»"

disponibili altre 2 edizioni dello stesso autore:

Freney 1961  (Priuli & Verlucca)

Frêney 1961  (Ponte alle Grazie)

 

 

 

aggiungi alla lista dei desideri
€ 15.81
invece di € 18.60
quantità
- 1 +
spedizione :: Italia
Corriere espresso € 5.50
disponibilità
esaurito o fuori catalogo