contact us

Cartography

Hiking maps, maps and atlases, cartography around the world. Maps of the trails, cartography for cyclotourism and mountain biking

Mountain

Alpine guides, hiking guides, technical manuals for summer and winter mountaineering. Mountain literature and filmography

Navigation

Nautical manuals, nautical cartography, books and literature for sailboat and motor

Travels

Travel guides and travel literature for Italy, Europe and the rest of the world

Military

Collection of the best publications (books and DVDs) on the mountain war on the Alps and the rest of Italy and Europe
advanced search
back
-15%

Mrzli, la battaglia dimenticata

Il massacro dei fanti siciliani nell'agosto del 1917

Per arrivare al Mrzli da Cividale si deve risalire la Valle del Natisone fino alla valle dell’Isonzo ed è ciò che fa l’autore all’inizio della sua narrazione storica.
A detta della giornalista viennese Alice Schalek, il Mrzli Vrh “a confronto del San Michele, del Podgora e della zona di Zagora è il più orrendo punto del fronte isontino”. E gli austriaci erano sulla cima del Mrzli! Per gli italiani la presa di quella gobba spelacchiata a picco sull’Isonzo e incisa da profondi burroni avrebbe significato scendere facilmente alle spalle di Tolmino vanificando i capisaldi che formavano la testa di ponte al di qua dell’Isonzo – la stessa da cui partì il 24 ottobre 1917 lo sfondamento verso Caporetto. 
Fin dal 1915 il Mrzli era sinonimo di posizione impossibile: a poche decine di metri dalle sovrastanti trincee austriache ed esposta al tiro dell’artiglieria da tre direzioni. Da lì partirono le ondate dei fanti delle brigate Caltanisetta e Alessandria il 19 agosto 1917 in quella che fu forse una delle battaglie meno studiate dell’intera guerra.

 

add to wish list
€ 12.58
instead of € 14.80
quantity
- 1 +
ship to :: Italia
Corriere espresso € 5.50
availability
out of stock or out of print