en
wishlist
login
mail

contact us

Cartography

Hiking maps, maps and atlases, cartography around the world. Maps of the trails, cartography for cyclotourism and mountain biking

Mountain

Alpine guides, hiking guides, technical manuals for summer and winter mountaineering. Mountain literature and filmography

Sea

Nautical manuals, nautical cartography, books and literature for sailboat and motor

Travels

Travel guides and travel literature for Italy, Europe and the rest of the world

Military

Collection of the best publications (books and DVDs) on the mountain war on the Alps and the rest of Italy and Europe
advanced search ricerca avanzata
back
-5%
Barmasc
Priuli & Verlucca | Quaderni di cultura alpina | Alina Piazza | Ivrea | 1998 | pagine 88 | 21 x 29,7

Barmasc

Matrici paleocristiane dei riti di immersione

Quaderno numero 60

Fin dalla più remota antichità nel Mediterraneo Orientale venivano immerse in acqua le statue delle divinità. Con l’avvento del Cristianesimo fu la croce stessa a esservi immersa, nella suggestiva cerimonia ortodossa della Grande Benedizione delle Acque all’Epifania. 
Attraverso le coste della Provenza, che già avevano accolto i culti pagani orientali, il nuovo rito penetrò nella Gallia. Qui incontrò la tradizione celtica di propiziazione della pioggia mediante l’immersione di un bastone, dando origine al rito dell’immersione della Croce nelle sorgenti, praticato anche in Valle d’Aosta. A Barmasc, in valle d’Ayas, esso si è svolto fino a tempi recenti nella sorgente che sgorga dalle fondamenta della Cappella dedicata in origine alla Maddalena, la prostituta penitente il cui culto venne propagato dai Benedettini di Vézelay in tutto l’Occidente. Nella sua figura, elaborata tra l’XI e il XIII secolo conglobando quella di Maria Egiziaca, traspaiono le prerogative delle divinità pagane delle acque e della fertilità. La metamorfosi operata dal Cristianesimo la trasforma poi nella santa che annuncia la Resurrezione, cioè la Vita eterna e spirituale. 
Qui si uniscono dunque entrambe le tradizioni collegate alla sacralità dell’acqua, il rito di immersione e il culto di S. Maria Maddalena, mentre un masso coppellato posto in alto alle spalle della cappella suggerisce una preistorica frequentazione della zona.

INDICE

Barmasc, una cappella, una sorgente
Una Croce in un canale veneziano
San Fruttuoso di Camogli, una torre nolare sopra una sorgente sacra
La tradizione ortodossa
Iside, dea delle acque e della fertilità
Venere e riti acquatici del Mediterraneo orientale
Marsiglia, porta greca sulla Gallia
Il Cristianesimo in Gallia
Il monachesimo irlandese, dal druidismo al Cristianesimo
I riti occidentali del Battesimo
Il movimento benedettino in Francia e in Svizzera
Maria Maddalena, la Santa della Vita
Sante cristiane e dee della fertilità
Santa Maria Maddalena nella spiritualità
Analogie con la Valcamonica: da Reitia a Santa Liberata
La Novalesa, Barenton e Perpignan
Immersioni di statue in Francia
Immersioni della Croce in Francia
Il Cristianesimo in Valle d’Aosta
I transiti attraverso gli alti valichi
I Benedettini in Valle d’Aosta
La pioggia nelle leggende e nell’agiografia valdostane
Lungo i sentieri a invocare la pioggia
I luoghi della Maddalena
Il Santuario di Barmasc
Il masso coppellato

add to wish list
€ 18.65
instead of € 19.63
quantity
- 1 +
ship to :: Italia
Corriere espresso € 5.50
availability
usually shipped within 5/10 days
add to cart