contact us

Cartography

Hiking maps, maps and atlases, cartography around the world. Maps of the trails, cartography for cyclotourism and mountain biking

Mountain

Alpine guides, hiking guides, technical manuals for summer and winter mountaineering. Mountain literature and filmography

Navigation

Nautical manuals, nautical cartography, books and literature for sailboat and motor

Travels

Travel guides and travel literature for Italy, Europe and the rest of the world

Military

Collection of the best publications (books and DVDs) on the mountain war on the Alps and the rest of Italy and Europe
advanced search
back

Alpinista d'acqua dolce

Dalle Dolomiti alle Alpi Giulie passando per il Monte Bianco

Ci vuole una gran passione per la montagna e tanta voglia di raccontarla per realizzare un libro di racconti come quello di Luca Beltrame che - con una certa modestia - si definisce un 'alpinista d’acqua dolce'. L’espressione gli è tanto cara da essere diventata il titolo. Le pagine rivelano un rapporto speciale con le vette e con quanti, prima di lui e facendogli da inesauribile fonte di ispirazione, ne hanno scritto attraverso guide e relazioni di salita. Beltrame è stato abile nello scatto dinamico delle vicende che intendeva raccontare. Con un incedere ammantato di ironia crea infatti una sequenza piacevole, che ci porta con lui sulle pareti, in compagnia degli amici di cordata. Sulle ali del gesto alpinistico e su quelle della parola scritta. Pubblichiamo la parte iniziale del capitolo ‘Col Rosà d’inverno. Come perdersi in montagna e costruirci un racconto’: “Lo ammetto, ho sempre avuto l’idea fissa delle salite invernali; tra le tante battute che mi indirizzano gli abituali compagni di merende, quelle che vanno per la maggiore sono del tipo “Hai sciolinato?” non appena una spruzzata estiva imbianca le vette più alte oppure “Potresti farla in invernale…” quando ci si trova, magari d’estate, a pascolare sul prato di qualche innocua via normale. Del resto è vero, amo l’inverno perché la montagna in quella stagione mostra il suo vero volto. E a me piace complicarmi la vita… Se uno ha voglia di avventura, quella è la strada maestra: la più facile escursione estiva assume i caratteri dell’incertezza e della maggiore difficoltà. A volte può addirittura invitare al ripiegamento. Quest’ultima soluzione tuttavia avrà sempre l’onore delle armi e chi ritorna indietro non è mai sconfitto. “Alpinista vivo è buono per un’altra salita” ha scritto qualcuno… Il mese di gennaio è il mio preferito perché è quello che se la tira di più sotto questo aspetto. Pretende di essere “più invernale” degli altri e mantiene ben lontani i sogni di primavera. Ha anche un asso nella manica: i giorni della merla. Con tali credenziali un’invernale fatta in quel mese ha qualcosa in più. Basta solo trovare un buon terreno di gioco”.

add to wish list
€ 20.00
quantity
- 1 +
ship to :: Italia
Corriere espresso € 5.50
availability
usually shipped within 5/15 days
add to cart